Archive for the ‘software’ Category

Prima app per android pubblicata

Friday, November 30th, 2012

Normalmente nella mia vita lavorativa quando si discute di applicazioni mobili multipiattaforma, in un modo o nel altro parlo sempre della mia esperienza con PhoneGap (ora Cordova); la mia prima app sull’appStore di Apple (A.I.S.Mo Info)  è stata appunto  sviluppata con questo framework ed era più che altro un esperimento, quasi un Proof Of Concept.

L’app in se stessa è molto semplice,: un insieme di pagine HTML che sfruttano poco le caratteristiche di PhoneGap e con qualche hack per le mappe. La User Interface è molto iOS-like grazie all’utilizzo del framework CSS UIUIKit.

Ci sono stati esperimenti di porting “automatico” usando il servizio PhoneGap build (ora Adobe PhoneGap Build).

Cogliendo l’occasione di un corso di sviluppo Android, ho effettuato il porting dell’applicazione.

Tempo totale: meno di una giornata compreso il tempo di pubblicazione sul PlayStore.

La fase vera di porting e test è stata molto veloce, ho dovuto testare la visualizzazione su diversi dispositivi a mia disposizione,  creare le icone (ho usate le stesse dell’iphone ridimensionate da eclipse) e gli screen shot per il play store.

In due ore e mezzo, mi sono registrato come sviluppatore, ho cercato di capire cosa fosse necessario per pubblicare l’app (testi e screenshot). La creazione del pacchetto di rilascio è molto più semplice, non c’e’ da impazzire con provisioning profiles, certificati e loro relativa importazione (e conflitti);ho quindi firmato il pacchetto creando il Keystore e atteso che l’app fosse disponibile su GooglePlay.

Sicuramente la pubblicazione su PlayStore è molto più “easy” che non su appStore, i tempi di attesa sono molto diversi in quanto il market di android è molto più “libero” e con meno controlli rispetto ad Apple, ma se si volesse pubblicare la propria app anche su altri market Android i tempi di pubblicazione non sarebbero molto diversi da quelli a cui è abituato uno sviluppatore iOS.

 

 

MacHeist 4 !!!

Wednesday, October 17th, 2012

Dopo anni di attesa, è iniziato il nuovo heist!

Dopo 4 missioni e relative nano-missioni che hanno creato un bel bottino di applicazioni per Mac, nella notte è stato presentato il bundle completo.

Con 29 USD (se avete completato tutte le missioni e anche il gioco The Heist, sono solo 25,1 USD) portate a casa queste applicazioni:

  • Scrivener: tool per scrittori
  • PDF Signer
  • Courier
  • ArtBoard
  • Radium
  • DiskTool Pro
  • HDRtist
  • Evernote: sottoscrizione 1 anno e 3 mesi
  • MacGourmet
Tra i giochi scaricabili da Steam:
  • Bejeweled 3
  • Jurassic Park
  • Sam e Max
  • Strong Bad
Raggiunti una certa quantità di bundle venduti si attiveranno FireTask, BioShock 2 e Painter Lite.
Importante: il 25 % del valore del bundle verrà donato in beneficienza ad una serie di organizzazioni

Tenendo conto delle altre 19 applicazioni “vinte” terminando le missioni…. direi che è un buon bottino.

Foga da aggiornamento ?

Thursday, March 8th, 2012

Come saprete ieri sera è stato presentato il nuovo iPad con retina display e tutta una serie di novità ad esso collegate (IOS 5.1, garageband, ibooks,iPhoto). Finito il keynote è finito, è iniziata la “gara ” per aggiornare il propri(o) dispositiv(o).

Scarica, installa, riavvia, forka etc….

Stamattina mentre camminavo lungo la s.s. padana (causa blocco metropolitana), ho cercato di riassumere e calcolare quanti update avessi fatto durante la serata per tutto il mio parco macchine Apple (iPhone 4g, iPad, iMac tenendo conto solo degli update di software Apple)

Dispositivi mobili (tutti gli aggiornamenti direttamente dal dispositivo)
– IOS 5.1 OTA iPhone 177Mb
– IOS 5.1 OTa iPad   183Mb
– Garageband per IOS  800Mb x2
– iBooks 42Mb x 2

Totale update IOS: 2044Mb

Mac
– update iTunes 81Mb
– iBooksAuthor 184Mb
– xCode 4.3.1 897Mb
– Simulatori IOS5.0 e 4.3 per xcode  e moduli per il debugging vecchi iOS (2243Mb) 
– update garageband 49Mb
– update iPhoto  256Mb

Totale OSX:3710Mb

In pratica per aggiornare tutto ho scaricato piu’ di 5,7Gb di dati dalla rete.

Bisogna precisare che non tutti hanno GarageBand per IOS o sviluppano con xCode, per cui un utente normale scaricherebbe solo 220 Mb per dispositivo e 500/600Mb per Mac. Fatto sta che il traffico dati su internet cresce vertiginosamente dopo un keynote.

Voi quanti Gb di aggiornamenti avete scaricato ieri ?

Unity 3D per iOS e Android gratis

Wednesday, March 7th, 2012

Unity3D è un ottimo strumento di sviluppo e motore per sviluppare applicazioni (leggi giochi) 3D in maniera “abbastanza” semplice, anche senza utilizzare il linguaggio di scripting  (MonoDevelop) si riesce a fare qualcosa di carino.

La versione Mac/PC era già gratuita da tempo, mentre il plugin per rilasciare l’applicazione per IOS era a pagamento.

Fino al 8 aprile la versione base di Unity 3.5 inclusi i pacchetti per sviluppare applicazioni per IOS e Android sono gratuiti, rimane a pagamento il plugin per lo sviluppo in team e anche la versione Pro.

Il download è di circa 980Mb mentre l’installazione richiede 2,76 Gb.


[iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=1430234229″ width=”121px” height=”240px;” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″] [iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=1849690545″ width=”121px” height=”240px;” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″]
 

Learning iOS game programming

Thursday, January 12th, 2012

Il libro è un ottima introduzione allo sviluppo di giochi per iPhone ma la conoscenza della  programmazione in Objective-C per iOS rimane comunque un prerequisito necessario per affrontare la lettura di questo libro.

Il libro si sviluppa iniziando dal game design fino al assemblaggio finale del progetto passando per la gestione del game loop, la gestione degli sprite e delle animazioni, tile mapping, particle emitters, la gestione audio e dell’interazione umana.

Il risultato finale del libro è il gioco completo Sir Lamorak’s Quest scaricabile da appStore.

Riferimenti :

Learning iOS Game Programming: A Hands-On Guide to Building Your First iPhone Game

Per una guida introduttiva allo sviluppo iOS (in inglese)
Wiley Beginning iOS 4 Application Development

[iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=B003ZUYIYQ” width=”121px” height=”240px” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″] [iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=0470918020″ width=”121px” height=”240px” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″]

Smiles for Moebius disponibile per il download

Wednesday, April 20th, 2011

Smiles for Moebius è appena stata approvata ed è disponibile su AppStore a questo indirizzo.
E’ un gioco gratuito, molto semplice in cui bisogna far sorridere le faccine che cadono dall’alto.



 

Phonegap: richiamare l’app mappe dell’iPhone

Wednesday, March 23rd, 2011

Nello sviluppo di una nuova versione dell’applicazione A.I.S.Mo Info, ho voluto inserire una nuova feature per facilitare la ricerca e la localizzazione delle strutture di riferimento (Ospedali e centri medici) che si occupano di diversi aspetti riguardanti la malattia.

Cercando sul wiki di phonegap, si trovano alcuni interventi che spiegano come aprire l’applicazione map con link del tipo “openmap:”  metodi che non sono mai riuscito a far funzionare sul mio dispositivo e soprattutto non funzionano neanche sul simulatore.

Il metodo che ho trovato e implementato, consiste nel modificare il metodo webView nel delegate della applicazione creata, in modo da intercettare il link al sito maps.goggle.com.

[sourcecode language=”objc”]
– (BOOL)webView:(UIWebView *)theWebView shouldStartLoadWithRequest:(NSURLRequest *)request navigationType:(UIWebViewNavigationType) navigationType {
if ([[[request URL] absoluteString] rangeOfString:@"http://maps.google.com].location != NSNotFound) {
// Open in native Maps App
[[UIApplication sharedApplication] openURL:[request URL]];
return NO;
}
else
return [ super webView:theWebView shouldStartLoadWithRequest:request navigationType:navigationType ];
}
[/sourcecode]

Questo metodo ovviamente funziona solo per iPhone, per android è necessario implementare un qualche altro tipo di meccanismo.
Una nota sul Build service di phonegap: adesso è possibile compilare l’applicazione anche per iOS previo caricamento di un certificato da sviluppatore e di un provisioning profile

[iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=1849515360″ width=”121px” height=”240px” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″] [iframe src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?lt1=_blank&bc1=000000&IS2=1&bg1=FFFFFF&fc1=000000&lc1=0000FF&t=ac20blo-21&o=29&p=8&l=as4&m=amazon&f=ifr&ref=ss_til&asins=111815665X” width=”121px” height=”240px” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″]

iTelevoto lite disponibile su AppStore

Saturday, March 5th, 2011

iTelevoto lite è disponibile da oggi su AppStore italiano.

Fra poco potrai televotare la tua trasmissione televisiva o radiofonica preferita con pochi click e risparmiando tempo. La configurazione è libera: puoi usare iTelevoto lite per qualsiasi trasmissione per votare i tuoi beniamini, la tua canzone preferita o rispondere velocemente ad un telequiz.

Ecco alcuni esempi di configurazione.

I proventi della pubblicità presente sull’applicazione saranno devoluti all’Associazione Italiana Sindrome di Moebius

Phonegap Build Service

Friday, December 10th, 2010

Ho già parlato di phonegap in un precedente post ed essendo un framework, necessita un ambiente di sviluppo per poter creare i pacchetti da rilasciare: grazie a questo servizio “cloud” non sarà piu’ necessario avere hardware e software per rilasciare una applicazione sui vari dispositivi mobili.

Avendo già rilasciato una applicazione basata su phonegap (A.I.S.Mo. Info) per iPhone,  ho riutilizzato quanto in precedenza sviluppato; lo zip contenente tutte le pagine html, i css e il javascript è stato caricato sul sito build.phonegap.com. (del codice originale ho eliminato solo alcuni riferimenti ad admob)

 

Finito l’upload parte automaticamente la compilazione per le 4 piattarforme attualmente supportate (Blackberry,WebOS,android,Symbian)

Dopo qualche minuto il risultato

 

Selezionando il titolo dell’applicazione, è possibile visualizzare e scaricare le applicazioni tramite i QR code

 

Le applicazioni create sono state poi testate su un Nokia e51 (schermo troppo piccolo!!!) e su un Ideos con android 2.2 (ottimo!!)

Mancanze della beta:

  • iOS non ancora supportato
  • non vengono gestiti i certificati per un rilascio definitivo (è una beta e non è fatta per un rilascio effettivo) è necessario quindi abilitare l’esecuzione di applicaizoni non firmate.
  • vari bug in giro (es icone non visualizzate)

C’è da lavorare  ma promette bene.

Phonegap tutorial – installazione

Thursday, September 30th, 2010

La mia prima applicazione rilasciata su appStore utilizza phoneGap.

PhoneGap è un framework crossplatform opensource che permette di costruire applicazioni per dispositivi portatili (nel nostro caso iPhone) usando HTML e javascript. Esiste anche per android, blackberry, symbian e palm.

XCode è comunque necessario per creare e pacchettizzare l’applicazione definitiva per l’appStore. E’ inoltre necessario un Mac Intel con Leopard o Snow Leopard.

Passiamo ora all’installazione di PhoneGap.

Il primo passo è di scaricare e compilare il codice per creare il template XCode di PhoneGap, successivamente vedremo come creare e personalizzare una applicazione.

Per poter scaricare il codice sorgente, è necessario che GIT sia installato sul nostro sistema (git è un sistema di versioning alla stregua di svn o cvs, ndr in maniera semplicistica) a questo link potete scaricare l’installare

Aprite un terminale, posizionatevi nella vostra cartella di lavoro preferita e digitate queste linee di codice:

git clone git://github.com/phonegap/phonegap-iphone.git

Una volta scaricati i sorgenti, entrare nella directory creata e digitare questi altri comandi:

git submodule init
git submodule update
make

Verificare che XCode si chiuso e poi eseguire da Finder il PhoneGapInstaller.pkg.

Finita l’installazione aprire XCode e creare un nuovo progetto selezionando PhoneGap dall’elenco degli User Templates.

Prima di procedere con lo sviluppo, se avete un xCode con sdk iOs4.x dovrete con ogni probabilità selezionare il BASE SDK, facendo doppio click sul nome progetto ed  entrando nella sezione build->architetture

Selezionate iPhoneSimulator  e adesso potete lanciare la vostra applicazione.

A questo punto potrete creare le vostre pagine html/css/js  all’interno della cartella www del vostro progetto.

Nota:

Nell’area TOOLS del sito phoneGap, esiste un simulatore che permette di testare in locale (e anche su macchine windows)   l’applicazione scritta con questo framework. Inoltre il simulatore permette di provare anche l’accellerometro e il GPS.